Che cos’è un robot? Potremmo definirlo in breve e in maniera esaustiva un oggetto artificiale che assomiglia a un essere umano.
(Isaac Asimov)

Vera, il robot assunto all’Ikea per i colloqui di lavoro
Il robot Vera, lanciato nel 2017 da una start-up russa, è stato “assunto” dall’Ikea per fare i colloqui di lavoro. È uno dei primi esempi di uso dell’intelligenza artificiale per la selezione del personale su larga scala. Ne dà notizia il quotidiano Washington Post. Vera è capace di intervistare 1.500 possibili candidati in un solo giorno di lavoro
Proprio per la selezione del personale, ha detto uni dei padri del progetto, Alexei Kostarev, il robot Vera è già utilizzato da 200 aziende russe nella selezione del personale. “Significa - ha spiegato Kostarev - che al momento Vera sta facendo circa 50.000 interviste al giorno”. Il programma, spiegano i suoi ideatori, funziona come Uber, l'azienda americana che fornisce un servizio di trasporto privato attraverso un’applicazione per collegare passeggeri e autisti, ma “nel nostro caso - ha aggiunto Kostarev - anziché una vettura, Vera chiama gruppi di persone che si sono candidate per una determinata posizione lavorativa”.
Il robot parla russo e inglese, con un timbro di voce maschile o femminile e può rispondere anche a domande. Vera contatta i candidati, svolgendo le interviste o telefonicamente o in video. Ogni intervista dura all’incirca 8 minuti, alla fine dei quali i candidati migliori sono indirizzati a selezionatori umani, cui spetta la scelta finale. “Gli esseri umani rimangono i migliori valutatori, ma - ha concluso Kostarev - Vera può aiutare molto il loro lavoro abbattendo i tempi di selezione soprattutto nella fase iniziale, quando devono essere ad esempio esclusi tutti quei candidati che si sono iscritti per una determinata posizione, ma non sono più in cerca di lavoro”.

Il robot Vera, start-up russa nata nel 2017,
impiegato dall’Ikea per fare i colloqui di lavoro

Bmw, in Turchia la Serie 3 diventa un robot Transformer 
Chi credeva che Optimus Prime o Megatron fossero solo miti cinematografici, sbagliava di grosso. E un manipolo di tecniciturchi lo ha dimostrato, prendendo una Bmw Serie 3 e facendola diventare simile a uno dei personaggi della popolare sagaTransformers. Il nome della “creatura” è Letrons: di un rosso fiammante, può essere azionata in remoto tramite telecomando come mostra il video qui sotto. Così da berlina regolarmente marciante si alza in piedi e diventa un vero o proprio robot che, assicurano gli ingegneri, sarebbe anche in grado di girare qualche scena. Ovviamente il costo di un giocattolo del genere non è neanche immaginabile, ma pare che le questioni economiche non siano di impedimento alla Letivision, la start-up turca che c’è dietro al progetto, che anzi ha in programma di realizzare altri “pezzi” come questo.

LETRONS Bmw Serie 3