In C/C++ esistono cinque tipi di dati primari:

Tipo di dato

 

carattere

char

intero

int

reale

float

doppia precisione:

double

Senza valore

void

Le variabili di tipo char sono impiegate per contenere valori in cui sono sufficienti 8 bit come le lettere del codice ASCII 'A', 'B', 'C'. 
Le variabili di tipo int possono contenere numeri che non richiedono parte frazionaria. 
Le variabili di tipo float e di tipo double sono impiegate nel caso in cui siano necessari numeri con parte frazionaria (cifre dopo la virgola) o numeri molto grandi. 
La differenza fra questi due ultimi tipi è unicamente nella massima e nella minima quantità che possono rappresentare. Il tipo void è stato introdotto per aumentare le possibilità di controllo sui tipi.
Esiste anche un altro tipo di dato: il bool (booleano) che può assumere valore 1 o 0 (vero o falso) occupa soltanto 1 bit e viene spesso associato a variabili o condizioni logiche.

Dichiarazione di variabili

La sintassi generica per dichiarare una variabile è:

tipo listaVariabili 

Dove "tipo" deve essere uno dei tipi di dati validi del linguaggio C++ mentre "listaVariabili" consiste in uno o più identificatori di variabili separati da una virgola.
Esempi:

int x,i,j; 
char ch,lettera; 
double bilancio,profitto,perdita;
 

Inizializzazione di variabili

In C è possibile assegnare un valore ad una variabile al momento stesso della dichiarazione: 

tipo nomeVariabile=valoreVariabile; 

come mostrano i seguenti esempi: 

int x=2; 
char ch='A';

Dove dichiarare le variabili

Esistono tre punti in cui le variabili possono essere dichiarate. 

1] La prima possibilità è di dichiarare le variabili all'esterno di tutte le funzioni, compresa la funzione main(). In tal caso le variabili sono dette globali e sono utilizzabili da qualsiasi parte del programma. 

2] Una seconda possibilità è di dichiarare le variabili all'interno delle funzioni: tali variabili sono dette locali e possono essere usate solo all'interno della funzione che le ha dichiarate. 

3] Infine le dichiarazioni delle variabili possono consistere nella dichiarazione dei parametri formali delle funzioni; un parametro formale è dunque (implicitamente) una variabile locale alla funzione di cui costituisce la segnatura.

Costanti

Le costanti sono dei valori che non possono essere alterati durante l'esecuzione del programma. 
la sintassi tipica è: 

const tipo nomeCostante=valoreCostante; 

ad esempio: 

const int n=10; 
const char ch='A'; 


Espressioni e conversione di cast

Le espressioni sono costruite a partire da operatori, costanti e variabili, seguendo le regole generali dell'algebra.
E' possibile forzare un'espressione a essere di un tipo specifico usando il costrutto di cast che si usa nella forma:

(tipo)espressione;

In cui (tipo) è uno dei tipi di dati del C. Ad esempio se x è una variabile intera e si vuole che il risultato dell'espressione x/2 sia considerato di tipo float per mantenere la componente frazionaria si deve scrivere:

(float)x/2;

  Click to listen highlighted text! In C/C++ esistono cinque tipi di dati primari: Tipo di dato   carattere char intero int reale float doppia precisione: double Senza valore void Le variabili di tipo char sono impiegate per contenere valori in cui sono sufficienti 8 bit come le lettere del codice ASCII A, B, C. Le variabili di tipo int possono contenere numeri che non richiedono parte frazionaria. Le variabili di tipo float e di tipo double sono impiegate nel caso in cui siano necessari numeri con parte frazionaria (cifre dopo la virgola) o numeri molto grandi. La differenza fra questi due ultimi tipi è unicamente nella massima e nella minima quantità che possono rappresentare. Il tipo void è stato introdotto per aumentare le possibilità di controllo sui tipi.Esiste anche un altro tipo di dato: il bool (booleano) che può assumere valore 1 o 0 (vero o falso) occupa soltanto 1 bit e viene spesso associato a variabili o condizioni logiche. Dichiarazione di variabili La sintassi generica per dichiarare una variabile è:tipo listaVariabili Dove tipo deve essere uno dei tipi di dati validi del linguaggio C++ mentre listaVariabili consiste in uno o più identificatori di variabili separati da una virgola.Esempi:int x,i,j; char ch,lettera; double bilancio,profitto,perdita;  Inizializzazione di variabili In C è possibile assegnare un valore ad una variabile al momento stesso della dichiarazione: tipo nomeVariabile=valoreVariabile; come mostrano i seguenti esempi: int x=2; char ch=A; Dove dichiarare le variabili Esistono tre punti in cui le variabili possono essere dichiarate. 1] La prima possibilità è di dichiarare le variabili allesterno di tutte le funzioni, compresa la funzione main(). In tal caso le variabili sono dette globali e sono utilizzabili da qualsiasi parte del programma. 2] Una seconda possibilità è di dichiarare le variabili allinterno delle funzioni: tali variabili sono dette locali e possono essere usate solo allinterno della funzione che le ha dichiarate. 3] Infine le dichiarazioni delle variabili possono consistere nella dichiarazione dei parametri formali delle funzioni; un parametro formale è dunque (implicitamente) una variabile locale alla funzione di cui costituisce la segnatura. Costanti Le costanti sono dei valori che non possono essere alterati durante lesecuzione del programma. la sintassi tipica è: const tipo nomeCostante=valoreCostante; ad esempio: const int n=10; const char ch=A;  Espressioni e conversione di cast Le espressioni sono costruite a partire da operatori, costanti e variabili, seguendo le regole generali dellalgebra.E possibile forzare unespressione a essere di un tipo specifico usando il costrutto di cast che si usa nella forma:(tipo)espressione;In cui (tipo) è uno dei tipi di dati del C. Ad esempio se x è una variabile intera e si vuole che il risultato dellespressione x/2 sia considerato di tipo float per mantenere la componente frazionaria si deve scrivere:(float)x/2; Powered By GSpeech