Benvenuto in Megistone   Click to listen highlighted text! Benvenuto in Megistone Powered By GSpeech
Benvenuto in Megistone   Click to listen highlighted text! Benvenuto in Megistone Powered By GSpeech
Stampa

Le calorie, sì quelle che oggi vengono indicate sulle confezioni di cibo.
Il nostro corpo può essere paragonato a una macchina che utilizza il cibo per svolgere le varie attività. Immetti il cibo e la macchina si attiva e fa cose. La quantità di cibo non è importante, ma serve sapere la quantità di calorie del cibo che mangiamo. I cibi che ingeriamo vengono trasformati da reazioni di ossidazione. L’energia del cibo si misura con degli strumenti meccanici. Lo strumento che simula quello che avviene nel nostro corpo si chiama bomba calorimetrica, e serve per misurare il calore corrispondente alla trasformazione del cibo dentro il nostro corpo in presenza di ossigeno.
Ad esempio, dieci fette biscottate pesano 100 grammi e corrispondono a 1631 kilojoule, oppure, con un'altra unità di misura, a 390 kilocalorie. Il joule è l’unità di misura del sistema internazionale di misura mentre le calorie sono di più facile comprensione, per questo vengono riportate entrambe le misure. Le calorie corrispondono all’energia liberata nel nostro corpo quando mangiamo le fette biscottate. E questo valore è stato ricavato dalla macchina chiamata bomba calorimetrica. In questa macchina è stata messa una fetta biscottata che poi è stata scaldata con un conduttore metallico, l’energia termica liberata è stata trasferita all’acqua contenuta nella macchina, e l’aumento di temperatura dell’acqua ha permesso di stabilire esattamente il valore energetico dell’alimento in questione Quindi è come se facessero mangiare il cibo prima a una macchina che misura quanto calore produce, per poi trascriverne il valore sull’etichetta. Perché l’energia liberata da quell’alimento è la stessa che si svilupperà nel nostro corpo.

 

 

 

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech