COME VENGONO AVVOLTI GLI ALIMENTI PER CONSERVARLI

La domanda che ci pone è questa: "perché la pellicola aderisce agli alimenti o alle pareti del contenitore?"
La risposta sta nell'elettricità che produce. La pellicola di plastica trasparente è un buon conduttore di elettricità. L’elettricità e formata da elettroni che viaggiano. Gli elettroni compongono l'atomo, insieme ad altre cose. Ma la cosa importante da ricordare adesso è che, quando srotoliamo la pellicola trasparente, questa si carica di elettroni. E quando avviciniamo la pellicola ad altre cose, per un processo chiamato induzione, queste si caricano di segno opposto e avviene l’attrazione. Come quando si sfrega una bacchetta sul maglione e poi la si avvicina ai capelli e questi si elettrizzano. Inoltre, siccome la pellicola è anche un buon isolante, aderisce ai cibi per lungo tempo perché le cariche al suo interno vengono appunto isolate. Ma non si spiega così solo la pellicola trasparente. Anche le etichette sui contenitori funzionano allo stesso modo. Infatti, l’etichetta è fatta di film plastico, non è adesiva, non c’è colla. È solo appoggiata sopra, si attacca per induzione.

ACCENDIGAS

il fenomeno che spiega l’accendigas si chiama piezoelettricità, una parola difficile, ma la spiegazione non lo è. Nell’accendigas c’è un cristallo piezoelettrico che, sottoposto a una pressione, provoca ima scintilla, senza bisogno di pile di alimentazione. Agendo col pollice sull’accendigas si esercita una forza che colpisce il cristallo, il quale genera una differenza di potenziale che provoca una scintilla. Questa scintilla altro non è che un passaggio istantaneo di corrente elettrica, quindi di elettroni. La corrente viaggia a una certa frequenza. E se mai doveste avere una radio nei pressi dell'accendigas, quando lo usate, posizionando il ricevitore su AM, cioè a modulazione di ampiezza, si sente l'accendigas direttamente nella radio. La spiegazione sta nel fatto che le onde dell’accendigas e quelle della AM sono le stesse, e quindi quelle dell’accendigas, stazione emittente, si sentono in radio, stazione ricevente.